2

Custodiamo le Imprese

Un sostegno a fondo perduto per le imprese pugliesi

Custodiamo le Imprese è l’avviso con cui la Regione Puglia ristora le micro, piccole e medie imprese con almeno una sede operativa in Puglia.
Un sostegno a quelle imprese che hanno subito le pesanti ripercussioni economiche imposte dall’emergenza sanitaria.
Se non hai già beneficiato di ulteriori e specifici aiuti previsti dalla Regione Puglia, questa è l’occasione giusta.

COME FUNZIONA CUSTODIAMO LE IMPRESE?

La misura prevede fino a 25.000 € di sovvenzione per le MPMI che nel periodo compreso fra il 1° luglio 2020 e il 30 giugno 2021 hanno registrato una perdita di fatturato pari almeno al 30% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Per verificare che l’attività prevalente dell’impresa interessata sia tra quelle ammissibili, bisogna consultare l’elenco codici ATECO inserito nel bando.

Un sostegno a fondo perduto. Nessuna spesa da prevedere o rendicontare.

I termini per richiedere la sovvenzione scadono giovedì 9 dicembre.

Non è necessario prevedere, o, in futuro, dimostrare spese.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata dall’impresa che chiede l’agevolazione.
La domanda può essere fatta direttamente online ed è disponibile sulla piattaforma custodiamoleimprese.regione.puglia.it dedicata in via esclusiva alla misura.

Se desideri delle informazioni a riguardo, non esitare a scriverci o contattarci.

logo Custodiamo Le imprese Pugliahttp://rpu.gl/7IPSu

cell: 3204026209

Per altre info utili visita il nostro blog.

Vincenzo Signoriello
 Community Manager CoCoProject Coworking | Organizzazione di eventi | Comunicazione Istituzionale e social media nelle P.A. | Progettazione sociale | Agrifood | Consulenza amministrativa e monitoraggio progetti.

117 [Convertito]-01

Arriva il RUNTS

Tutto quello che c’è da sapere

A chi si rivolge

Dal prossimo martedì 23 novembre diventerà operativo il nuovo Registro Unico Nazionale del Terzo Settore ovvero il RUNTS. IN questo registro confluiranno tutte le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale iscritte nei rispettivi registri di competenza.
Questo è quanto stabilito nel Decreto direttoriale n. 561 del 26 ottobre 2021.

In cosa consiste

In Puglia attualmente sono oltre 4.500 i soggetti del Terzo Settore.
Ricordiamo che sarà comunque possibile iscriversi ai relativi registri regionali fino al 21 novembre 2021.

Toccherà invece al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali il compito di trasferire al RUNTS entro il 23 dicembre 2021 i dati delle APS nazionali.
Questo trasferimento partirà dalle loro articolazioni territoriali passando per i circoli ad esse affiliati iscritti nel Registro nazionale delle APS alla data del 22 novembre 2021.

Da quando sarà disponibile

Dal 24 novembre 2021 sarà possibile presentare istanza di iscrizione in una delle sezioni del RUNTS.
Ciò tramite l’apposita piattaforma telematica ministeriale che sarà rilasciata a breve.
Dopodiché le regioni e le province autonome hanno tempo fino al 21 febbraio 2022 per completare il processo di trasmigrazione dei registri regionali o provinciali nel RUNTS.
A partire da tale data gli uffici competenti del RUNTS avranno 180 giorni di tempo per effettuare i controlli sui dati delle associazioni forniti in fase iniziale dai registri di provenienza.

Contattaci se hai bisogno di più info o di una consulenza.

Focus a cura di Vincenzo Signoriello Community Manager CoCoProject Coworking| Organizzazione di eventi| Comunicazione Istituzionale e social media nelle P.A. | Progettazione sociale| Consulenza amministrativa e monitoraggio progetti.

logo-Puglia-Sociale-Regione-Puglia-r

Puglia Capitale sociale 3.0

L’avviso che il Terzo Settore stava aspettando

È finalmente attivo il nuovo Avviso della Regione Puglia, Assessorato al Welfare, rivolto agli Enti del Terzo Settore pugliesi.

Si chiama Puglia Capitale Sociale 3.0 ed è finalizzato allo sviluppo della cittadinanza attiva e alla promozione del welfare di comunità.

Ciò attraverso attività di organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni.

In cosa consiste Puglia Capitale Sociale 3.0

La dotazione finanziaria è di oltre 8,6 milioni di euro.
Possono partecipare tutti gli enti regolarmente iscritti ai registri regionali e, successivamente, al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). Due le linee d’intervento finanziabili:

  • Con la linea A, il finanziamento di un progetto di innovazione ed inclusione sociale dell’importo massimo di € 40.000,00 (90% di costo ammissibile e 10% a carico dei soggetti beneficiari);
  • Con la linea B, l’erogazione di un contributo massimo di € 8.000,00 per far fronte alle spese sostenute durante la pandemia da COVID-19, dal 2020 al primo semestre 2021.

Come candidarsi

Per candidarsi si dovrà accedere esclusivamente tramite la piattaforma ufficiale dell’Assessorato https://www.regione.puglia.it/web/welfare-diritti-e-cittadinanza/-/pugliacapitalesociale-3.0-per-gli-enti-di-terzo-settore

Deadline

Linea di Attività A (Progetti):

dalle ore 12:00 del 30/11/2021 al 30/12/2021 alle ore 12:00;

dalle ore 12:00 del 03/02/2022 al 03/03/2022 alle ore 12:00.

Linea di Attività B (Iniziative): dal 18/11/2021 e fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Contattaci per approfondimenti o per una consulenza.

Focus a cura di Vincenzo Signoriello Community Manager CoCoProject Coworking | Organizzazione di eventi| Comunicazione Istituzionale e social media nelle P.A. | Progettazione sociale | Agrifood | Consulenza amministrativa e monitoraggio progetti.